Sport

Paparesta non chiude a Cassano: "Per Bari sarebbe un sogno"

A margine della conferenza di presentazione del girone pugliese del Torneo di Viareggio, il patron biancorosso ha parlato della possibilità di rivedere Cassano al San Nicola

Si è tenuta questa mattina presso il teatro Margherita, la conferenza di presentazione del girone pugliese del Torneo di Viareggio. Vi hanno partecipato il presidente del Bari Gianluca Paparesta, suo padre Romeo Paparesta e l'assessore allo Sport del Comune di Bari Pietro Petruzzelli.

"Tutta l’organizzazione del girone barese è a carico nostro - ha spiegato il responsabile del settore giovanile biancorosso, Romeo Paparesta. – Ospiteremo Vicenza, Atalanta e Bruges e ci occuperemo dei loro spostamenti, del vitto e dell’alloggio. Il tutto senza costi di gesione: grazie al grande impegno profuso, abbiamo coperto tutti i costi con l’aiuto di nuovi sponsor che per l’occasione si sono avvicinati al nostro club".

Viva la soddisfazione dell'Assessore allo Sport, Pietro Petruzzelli: "Queste medaglie di solito vengono cucite sulla giacca della cultura, in questo caso ci siamo riusciti attraverso lo sport".

SOGNO CASSANO - Il presidente Paparesta, a margine della conferenza ha parzialmente soddisfatto le curiosità dei giornalisti, rispondendo anche a qualche quesito di mercato. Uno su tutti quello riguardante Antonio Cassano:  "Cassano e' un sogno il Bari. Una società deve avere dei sogni. Quando ho iniziato ad arbitrare sognavo di arbitrare in A, volevo diventare un arbitro internazionale e per fortuna ci sono riuscito. Un anno fa volevo rilevare il Bari ed era un sogno: poi si è realizzato. Sognavo anche un settore giovanile vivo e la Primavera al torneo di Viareggio: sogno realizzato. Cassano sa che, per quanto ci riguarda, sarebbe il benvenuto a Bari, dove sarebbe amato dalla tifoseria".

Nessuna chiusura, dunque, ma anche un atteggiamente estremamente prudente e razionale, su quello che sarebbe un colpo sensazionale. Paparesta ha poi affermato che non è nelle intenzioni del club indebolire la rosa e ha preannunciato almeno altri due rinforzi, dopo l'ufficializzazione del prestito di Nicola Bellomo dal Chievo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paparesta non chiude a Cassano: "Per Bari sarebbe un sogno"

BariToday è in caricamento