menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Devozione e sagra del popolo, Bari è pronta per la Festa di San Nicola: "Messaggero di pace"

Presentate le celebrazioni per il 930mo anniversario della Traslazione delle ossa del Santo da Myra. Non solo Corteo Storico e processioni, ma anche Frecce Tricolori ed eventi culturali

La testimonianza di Nicola è un "messaggio da accogliere", parola di pace e fratellanza tra i popoli, nel nome del Santo di Myra: Bari si prepara alle celebrazioni per il suo Patrono, nel 930mo anniversario della Traslazione delle ossa, rievocando la storica impresa dei 62 Marinai baresi. Tre giorni, anzi quattro, (dal 7 al 9 con 'anteprima' il 6) in cui sacro e sagra si mischieranno, in un'annata speciale per via del summit del G7 in programma dall'11 al 13. Maggiori misure di sicurezza e limitazioni al traffico non scalfiranno la devozione di baresi e forestieri per le vie della città vecchia e sul Lungomare. L'evento è stato presentato questa mattina nel salone priorale della Basilica nicolaiana: si comincia il 6 con un 'assaggio' del Corteo Storico e da appuntamenti culturali per grandi e piccoli nelle principali piazze del borgo antico.

FESTA DI SAN NICOLA 2017: IL PROGRAMMA 

La sera, in Basilica, un eccezionale concerto con l'esecuzione di 'Myrizon - Storie del Santo Nicola', l'album con 30 tracce ideato da Vincenzo Cicchelli, tra musica contemporanea, sacra e popolare, unite alla recitazione. Domenica 7, invece, dopo l'accoglienza dei pellegrini, sarà la volta, all'imbrunire, del Corteo Storico, preceduto dal trasporto, da Torre a Mare fino al molo a due passi dalla Muraglia, del quadro del Santo da parte del peschereccio Domenica Madre, della famiglia De Giglio (in sostituzione, per motivi tecnici, dell'Elena). La 'Caravella', per la regia di Elisa Barucchieri, promette grande spettacolo con l'esibizione di numerosi danzatori aerei e figuranti

CORTEO STORICO DI SAN NICOLA: IL PROGRAMMA COMPLETO DEL 6 E 7 MAGGIO 2017

Lunedì 8, invece sarà la volta del 'San Nicola a Mare': la statua verrà ospitata fino a sera dal peschereccio Nicolaus della famiglia Pupillo. Processioni e benedizioni precederanno (e seguiranno) l'attesissimo appuntamento con lo show delle 'Frecce Tricolori': la pattuglia aerea nazionale ritorna dopo due anni per le celebrazioni nicolaiane ed incanterà dalle 16.25 gli spettatori che assieperanno il lungomare. In serata il primo dei due spettacoli pirotecnici. Il secondo, infatti, chiuderà le celebrazioni del 9, la 'Festa dei baresi', quando, nel pomeriggio, è previsto il prelievo della Sacra Manna dalle ossa del Santo. 

LE FRECCE TRICOLORI A BARI PER LA FESTA DI SAN NICOLA 2017

VILLAGGIO DEL GUSTO 2017, A BARI GASTRONOMIA TRADIZIONALE E BIRRA ARTIGIANALE

Tra le novità, o se preferite, i ritorni, troveremo la cassa armonica allestita in piazza Mercantile, a quanto pare richiesta dai giapponesi che visiteranno la città in occasione del G7. Le classiche luminarie (questa volta in formato un po' più ridotto su piazza del Ferrarese, a causa del cantiere del mercato del pesce), saranno accese dopo il posizionamento della statua e resteranno attive anche alcuni giorni dopo, proprio per il summit internazionale. A tal proposito, le delegazioni potrebbero effettuare una sosta in Basilica, sottolineando il valore simbolico ed ecumenico del Patrono barese: "San Nicola - spiega il priore della Basilica, padre Ciro Capotosto - può lanciare un messaggio ai capi economici della Terra. D'altra parte, tra qualche settimana, avverrà un fatto storicvo, ovvero il viaggio di una reliquia del Santo in Russia. Non era mai accaduto in 930 anni che una parte delle ossa venisse trasferita da Bari. Si tratta di una nuova pagina delle relazioni con la Russia. Dobbiamo essere portatori del messaggio che San Nicola vuole lasciarci".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento