Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Scontro auto-ambulanza in centro: la paziente poteva essere salvata

Ieri l'autopsia sul corpo della donna. Secondo quanto trapelato da fonti vicine alla famiglia, l'incidente non sarebbe stato la causa diretta della morte, ma il ritardo nel soccorso, dovuto allo scontro, avrebbe influito sulle possibilità di salvare la vita della 40enne

Forse avrebbe potuto salvarsi Carmela Pizzuto, la paziente di 40 anni che martedì scorso si trovava a bordo dell'ambulanza rimasta coinvolta in un incidente stradale in via Quintino Sella. Ieri è stata effettuata l'autopsia disposta dalla Procura di Bari, che ha iscritto nel registro degli indagati, con l'ipotesi di reato di omicidio colposto, tre persone.

Secondo quanto riferito da fonti vicine alla famiglia, l'autopsia avrebbe rilevato un infarto in corso che forse avrebbe potuto non essere letale, se la donna fosse stata soccorsa in tempo. L'incidente, dunque, non sarebbe stato la cusa diretta del decesso, ma il ritardo legato allo scontro, avrebbe influito sulle possibilità della donna di salvarsi. Per avere risposte certe, bisognerà tuttavia attendere l'esito degli esami istologici. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro auto-ambulanza in centro: la paziente poteva essere salvata

BariToday è in caricamento