Cronaca Palese - Macchie

Rifiuti abbandonati in mare a Palese, intervengono i residenti: "Il porta a porta non ferma gli incivili"

La segnalazione sul gruppo Facebook "Raccolta differenziata s.spirito-palese". I residenti si sono subito attivati per recuperare la spazzatura nella zona del lungomare

La raccolta porta a porta è ormai attiva da diversi mesi a Palese, ma questo non ha fermato gli incivili. All'alba di Santo Stefano un gruppo di residenti ha trovato alcuni bustoni di spazzatura che galleggiavano in mare nella zona del lungomare. Al loro interno vi erano, come testimoniano le foto, oggetti di plastica (piatti,bicchieri,contenitori, ecc.) e resti di cibo, che i residenti stimano risalgano al cenone della vigilia di Natale. Tempestivo l'intervento per il recupero dei rifiuti, raccontato sul gruppo Facebook "raccolta differenziata s.spirito-palese":

Subito, senza pensarci, anche perché non si poteva restare inermi, con un bastone ho avvicinato agli scogli e poi raccolto questi bustoni neri, posizionandoli sul marciapiede. Purtroppo alcuni di questi erano strappati, per cui avevano già perso parte dei rifiuti in mare. 
Nel frattempo si era formato un capannello di gente, tra cui alcuni turisti, i quali dopo aver imprecato contro gli autori del folle gesto di inciviltà, mi hanno aiutato per quel poco che si poteva fare.

 26047535_10212976383577254_1439566068988726351_n (1)-2

È seguito poi un appello al sindaco di Bari Antonio Decaro e all'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli affinché sia avviata una pulizia straordinaria in zona - "dato che molti rifiuti erano già dispersi tra gli scogli" spiegano - e di attivare un sistema di videosorveglianza per scovare gli incivili, praticanti del 'sacchetto selvaggio'. "

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti abbandonati in mare a Palese, intervengono i residenti: "Il porta a porta non ferma gli incivili"

BariToday è in caricamento