Cronaca

Allarme Coronavirus in Puglia, Terapie intensive occupate al 30% da positivi: "Situazione critica"

L'Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, lancia l'allarme, nel giorno in cui si registrano oltre 1300 contagi

immagine di repertorio

"Situazione critica": allarme per le Terapie intensive negli ospedali pugliesi, che nella giornata in cui il bollettino segna oltre 1300 nuovi contagi, vedono un terzo dei posti occupati dai pazienti Covid. A fornire il dato (il 30% per la precisione) è l'Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. I numeri, insomma, raccontano di una situazione complessa, che potrebbe portare la Puglia a passare da 'zona arancione' a 'zona rossa' se la situazione negli ospedali non migliora. Intanto in giornata è stato registrato anche un nuovo balzo (+11) nei ricoveri Covid negli ospedali. 

Particolare attenzione è riservata alle residenze sanitarie per anziani: l'ultimo caso nel Barese riguarda una struttura a Corato, dove una delle ospiti è deceduta per cause legate al virus. In provincia di Bari, per potenziare la possibilità di effettuare tamponi, sono state attivate quattro postazioni 'drive through': due all'interno della Fiera del Levante di Bari, una a Conversano e un'altra a Grumo Appula.

Immagine di repertorio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme Coronavirus in Puglia, Terapie intensive occupate al 30% da positivi: "Situazione critica"

BariToday è in caricamento