Politica

Conversano: pronto il piano di riconversione per l'ospedale Jaia

Ieri l'incontro tra il governatore Vendola e il sindaco di Conversano Giuseppe Lovascio. Al centro del colloquio la dismissione dell'ospedale Jaia, fortemente contestata dai cittadini, e il piano di riconversione della struttura progettato dalla Regione

Un incontro per parlare del futuro dell'ospedale "Florenzo Jaia" di Conversano, ma anche per affrontare il più ampio tema del diritto alla tutela della salute per i cittadini dei centri della provincia barese. Questi gli argomenti fondamentali al centro del colloquio avvenuto ieri tra il governatore della Regione Puglia Nichi Vendola e il sindaco di Conversano Giuseppe Lovascio.

In primo piano la dismissione dell'ospedale Jaia, fortemente osteggiata dai conversanesi - che più volte negli ultimi mesi sono scesi in piazza per protestare - ma resa necessaria dal piano di rientro sulla sanità pugliese.

“In nessuna parte d’Italia si potranno più tenere in vita ospedali di piccole dimensioni. - ha spiegato Vendola nel corso dell'incontro - Non sono sostenibili economicamente e sono pericolosi per la salute stessa degli ammalati. Noi per questo vogliamo trasformare, celermente, l’ospedale di Conversano in una moderna Casa della salute". Dunque il piano industriale di riconversione per l'ospedale Jaia è pronto, ed è stato illustrato ieri al sindaco Lovascio.

"Nel giro di pochissimo tempo - ha continuato Vendola - intendiamo collocare in quell’ospedale un poliambulatorio di terzo livello, il livello più evoluto tra i poliambulatori, facendo funzionare in questo modo anche la Tac che costituisce un valore aggiunto molto forte. Intendiamo far diventare la Casa della salute di Conversano il centro di riferimento per la procreazione medicalmente assistita e dedicare un intero piano alla collocazione dei medici di medicina generale”. Infine Vendola punta anche sull’istituzione concreta del distretto sanitario. “Conversano – ha aggiunto il Presidente – sarà sede di distretto, diventando uno dei punti più importanti dei servizi socioassitenziali territoriali”.

Una proposta accolta positivamente dal sindaco Lovascio, che giudicato l'incontro "una svolta nel dialogo" e un passo in avanti importante nella "concertazione" per il futuro dell'ospedale Jaia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conversano: pronto il piano di riconversione per l'ospedale Jaia

BariToday è in caricamento