Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Decaro presenta il programma in Comune: "Partecipazione e trasparenza"

Il primo cittadino ha illustrato le linee generali del proprio mandato. Quattro assi portanti, connessioni urbane, ambiente cittadino, spirito innovativo e coesione sociale: "L'abbiamo scritto assieme alla città"

"Partecipazione, misurabilità e trasparenza": sono questi gli assi portanti dell'amministrazione Decaro, illustrati dal sindaco nel corso della presentazione delle linee programmatiche di Giunta. durante la seduta di ieri del Consiglio comunale, in cui è stato anche eletto vicepresidente Pasquale Finocchio (Fi). Il primo cittadino ha elencato i vari punti da realizzare, tenendo conto di una realtà, quella barese, piena di critività e punti da valorizzare: "Siamo la quinta area metropolitana più grande d’Italia - ha affermato Decaro. Bari e i 41 comuni dell’attuale provincia di Bari hanno una popolazione pari a circa 1.200.000 abitanti. Abbiamo scritto questo programma di governo coinvolgendo, in campagna elettorale, non solo tecnici ed esperti, ma tutta la città, confrontandoci con i cittadini ed ascoltando le esigenze e le necessità direttamente sul territorio. Un programma aperto che si modifica  continuamente recependo sempre nuovi contributi, come è già accaduto con le migliori pratiche sperimentate negli altri comuni e dalle altre coalizioni". 

I 4 ASSI DEL PROGRAMMA

CONNESSIONI URBANE - "L’elemento unificatore di tutte le strategie che riguarda la capacità di realizzare una città compatta e agile. Gli elementi di connessione fisica e sociale sono essenziali per generare un senso di comunità, indispensabile alla concretizzazione di una visione di Bari a misura di cittadino". favorendo la creazione di reti per l'innovazione e le imprese, la partecipazione sociale e la rapidità della macchina burocratic, attraverso una migliore governance e la presenza di infrastrutture strategiche.

AMBIENTE URBANO - "Riguarda tutte le azioni per rendere Bari una città sostenibile, che rispetta l’ambiente e adotta politiche incentrate sul principio “chi inquina paga”, per dare ai nostri figli un luogo più bello in cui vivere partendo dalla valorizzazione del rapporto tra la città e il suo mare". Verde, mobilità sostenibile e nuovo rapporto con la costa al centro dell'azione della Giunta, che si propone anche di attuare il Paes, piano per l'efficientamento energetico di edifici pubblici e privati, riutilizzando gli edifici dismessi, seguendo la strada verso una città 'Smart'

SPIRITO INNOVATIVO - "Comprende tutti gli obiettivi che contribuiranno allo sviluppo economico e culturale di Bari, puntando sulle capacità di produrre innovazione di tutti gli attori del territorio (imprese, istituzioni, enti di ricerca, cittadinanza attiva)". Cultura ed economia urbana, dunque, sostegno alle imprese e promozione del territorio per attrarre turisti e investimenti

BENESSERE E COESIONE SOCIALE - "Bari deve essere solidale e inclusiva, favorendo politiche che incrementano la qualità di vita di tutti i cittadini baresi, un luogo in cui è possibile conciliare lavoro e vita familiare, in cui le dotazioni socio-sanitarie sono adeguate alle esigenze di tutte le fasce sociali, in cui i cittadini “sentono” di avere la possibilità di crescere dal punto di vista professionale e umano". La Giunta punta al contrasto delle nuove emergenze economiche legate alla crisi, a programmi di inclusione sociale e crescita educativa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decaro presenta il programma in Comune: "Partecipazione e trasparenza"

BariToday è in caricamento