Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Guerra di mala a Bari, appello al governo: "Convocare comitato per la sicurezza"

Unanime la richiesta del governatore Vendola e dei parlamentari baresi del Pdl all'indomani dell'ennesimo fatto di sangue: necessario rafforzare gli organici di forze dell'ordine e magistratura

Quattro omicidi, due ferimenti, tre sparatorie senza vittime nel giro di pochi mesi: a Bari è di nuovo guerra di mala. A confermarlo sono gli inquirenti, secondo i quali sarebbe in atto una 'sfida' delle giovani leve nei confronti dei vecchi boss, a ribadirlo sono i politici che ieri, dopo l'ennesimo agguato mortale, consumatosi a Japigia, sono tornati a chiedere a gran voce l'intervento del governo.

VENDOLA: "UN TAVOLO ALL'ALTEZZA DELLA SFIDA MAFIOSA" -  "Chiederò ai ministri dell’Interno, della Giustizia e della Coesione territoriale la convocazione di un tavolo specifico su questo spinoso argomento, per mettere insieme tutte le informazioni e per coordinare azioni concrete che siano all’altezza della sfida mafiosa”. Così il governatore della Regione Puglia ha reagito alla notizia del nuovo omicidio di mafia nel quartiere Japigia.  "Ogni colpo di revolver - ha detto Vendola riferendosi alla lunga catena episodi criminali che stanno insanguinando il capoluogo pugliese - colpisce una vittima predestinata, ma colpisce anche la libera convivenza e la democrazia: è come un sinistro messaggio che dice che sono tornati, che vogliono tornare, o che non sono mai andati via". "Per questo oggi - conclude Vendola - occorre una iniziativa non episodica e occasionale, ma capace di respiro e di lungimiranza, che metta insieme tutte gli attori politici e istituzionali, per reagire allo stillicidio di violenza e di morte che macchia la nostra regione".

I PARLAMENTARI PDL: "CONVOCARE IL COMITATO PER LA SICUREZZA" - Una richiesta simile è stata avanzata dai parlamentari baresi del Pdl Luigi d'Ambrosio Lettieri, Salvatore Distaso, Francesco Paolo Sisto e Simeone Di Cagno Abbrescia. "Torniamo a chiedere la convocazione immediata a Bari del Comitato nazionale per la sicurezza e la presenza dei ministri competenti", scrivono in una nota. "A loro rivolgiamo ancora una volta l'appello a rinforzare gli organici di forze dell'ordine e magistratura, oltre a trovare le risorse adeguate". In questi giorni, inoltre, l'allarme criminalità a Bari è diventato anche un'occasione di scontro tra sindaco e opposizione cittadina, a causa di alcune dichiarazioni rilasciate dal sindaco, secondo il quale la recrudescenza criminale sarebbe un segnale dato ai clan a chi intende governare la città in futuro, nel tentativo di verificare eventuali margini di 'trattativa' tra politici e boss locali. Parole che hanno suscitato la reazione del Pdl, che ha presentato in Procura un esposto contro il sindaco, invitandolo a "dare conto ai pm" delle sue parole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra di mala a Bari, appello al governo: "Convocare comitato per la sicurezza"

BariToday è in caricamento