Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Sanità: fine dell'esenzione ticket per l'assistenza specialistica ai cassintegrati

L'approvazione del ddl regionale è scaturita dalla necessità di adeguamento alle norme nazionali. Critico l'Assessore Fiore, che ha parlato di "elementi di ricentralizzazione complessiva del sistema"

Revocata l'esenzione ticket per le visite e gli esami specialistici effettuati da lavoratori cassintegrati, disoccupati e in mobilità. Il disegno di legge è stato approvato ieri dalla III commisssione regionale con il voto favorevole del Pdl e l'astensione dell'Udc.
Un provvedimento molto criticato anche dalla stessa maggioranza che tuttavia si è reso necessario per adeguare le disposizioni regionali alle norme nazionali, in seguito alla sottoscrizione del Piano di rientro 2012.

L’Assessore Fiore ha parlato a tal proposito di “elementi di ricentralizzazione complessiva del sistema” a fronte del processo di federalismo in corso, con la Corte Costituzionale che sembrerebbe essersi allineata su una posizione di partecipazione “all’azione di contenimento delle autonomie”. Il riferimento è forse alla recente decisione della Consulta relativa all'illegittimità della legge che rinnovava i contratti dei consulenti assunti per la gestione dei fondi europei.

Ha difeso invece l'approvazione del ddl il coordinatore del PdL, Rocco Palese, secondo il quale è necessario in questo momento mettere in atto dei tagli alle spese per poi poter fare affidamento sulle maggiori risorse del FSN 2011 ottenute in sede di riparto.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: fine dell'esenzione ticket per l'assistenza specialistica ai cassintegrati

BariToday è in caricamento