Corsa a quattro per il candidato del centrosinistra alle Regionali 2020: "Qui è schierata la Puglia"

E' partita ufficialmente la gara per le consultazioni del prossimo 12 gennaio: in corsa, per sfidare Michele Emiliano, ci saranno Elena Gentile, Fabiano Amati e Leonardo Palmisano

La corsa a quattro per la scelta del candidato del centrosinistra alle Regionali di Puglia 2020 è ufficilamente cominciata: il governatore Michele Emiliano avrà come sfidanti Elena Gentile, Fabiano Amati e Leonardo Palmisano, riammesso in gara dopo essere stato inizialmente escluso. A sancire il via, l'appunto di ieri mattina in un hotel di Bari, per l'evento programmatico 'Next 2025 - Programmiamo il Futuro', al quale ha partecipato quasi tutto il centrosinistra ma anche la 'società civile'ed esponenti di sindacato, cultura ed economia, in vista dell'appuntamento del 12 gennaio, salvo improbabili anticipi, auspicati da Emiliano ma non graditi dagli altri tre concorrenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La nostra coalizione si è completamente riunita, è la coalizione della Puglia, l’unica che non ha sede legale a Milano come la Lega o il M5S, ma che risponde direttamente ai pugliesi" ha affermato il governatore che poi ha aggiunto: "L’unica coalizione che conosce il territorio, che tiene insieme le liste civiche, i partiti ma anche tanta gente che fa politica solo perché vuole migliorare le cose. In Puglia abbiamo costruito questo modello in tanti anni, un modello che non è definibile solo con la parola centrosinistra ma va ben oltre. Rappresenta un unicum in Italia. Le primarie ci saranno: le volevo a tutti i costi perché la legittimazione a candidarsi deve venire dal popolo, dalle persone, i partiti da soli non hanno più questa capacità. I miei avversari alle scorse Regionali sono stati definiti chissà in quale segreteria romana, probabilmente adesso anche la destra estremista definirà il candidato chissà in quale posto, lo stesso farà il M5S. Noi ci teniamo ad avere questa connotazione che passa da un gesto democratico e popolare rappresentato dalle primarie. Grazie a tutti coloro che stanno partecipando a questo bellissimo percorso democratico. Qui c’è schierata la Puglia" ha concluso Emiliano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

Torna su
BariToday è in caricamento