Politica

Regione, il Pd: "Fiducia a Vendola", ma Decaro non accetta l'incarico

Il gruppo consiliare rinnova il suo sostegno al governatore ma chiede di ridurre da 12 a 10 il numero degli assessori. Il neoeletto deputato rinuncia ufficialmente alla delega ai Trasporti per il Parlamento

“Fiducia a Vendola e al suo programma di fine mandato”. Il Pd pugliese tira dritto e non intende mettersi di traverso al progetto di rimpasto proposto da Nichi Vendola. Antonio Decaro, eletto deputato, ha deciso di declinare la proposta formulata dal governatore pugliese. “Ho appena rinunciato a fare l'assessore regionale – scrive sul suo profilo facebook - Non so quanto durerà il mio incarico a Roma, ma vi assicuro che mi impegnerò ogni giorno per fare le cose che ho detto in campagna elettorale e per cui mi avete votato”. “Spero - conclude  - di avervi dimostrato che quando parlo di mobilità non faccio riferimento a quella mia personale”.

Con un comunicato il Pd chiede  a Vendola che, dove aver preso atto del no di Decaro e Stanisci, “la composizione dei membri della giunta sia contenuta nel numero di 10 assessori, con una riduzione degli assessori esterni”. Il Pd pugliese, a questo punto,  resterebbe rappresentato da tre soli assessori nella nuova giunta. Ora occorrerà comprendere cosa deciderà il governatore regionale che, in una recente intervista, ha dichiarato che laddove non si fossero presentati gli assessori indicati nel rimpasto, sarebbe stato pronto a rassegnare le proprie dimissioni. Con questo comunicato la frattura sembra ricomposta, ma non è detto che il leader di SeL non sparigli le carte e opti per le dimissioni.   Si è evitato il braccio di ferro anche se esce alquanto  ridimensionata la figura di Michele Emiliano, da molti indicato come il deus ex machina nell’operazione del rimpasto, e a cui la segreteria del Pd ha risposto reclamando una maggiore collegialità nelle scelte. L’aria non è delle migliori. Ma ora spetta al Presidente Vendola decidere il da farsi.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, il Pd: "Fiducia a Vendola", ma Decaro non accetta l'incarico

BariToday è in caricamento